Non documentato: Agnès Buzyn nega l'ARS-Paca. Sta solo applicando il giuramento di Ippocrate!

Nel momento in cui gli psichiatri esprimono la loro insoddisfazione ricordando che non sono ausiliari della polizia, mentre l'ARS Paca chiede agli ospedali psichiatrici di collaborare all'espulsione degli irregolari ... Agnès Buzyn, il ministro della salute, ma anche professore di medicina, interviene e rinnega la sua Agenzia Regionale della Salute ... Non è inutile ricordare che qualsiasi medico, iscritto al consiglio dell'ordine, può essere solo se lo ha pronunciato, con voce intelligibile, il giuramento di Ippocrate. Apparentemente il nostro ministro lo ricorda perfettamente ...

Ippocrate nato in Grecia, 460 anni prima della nostra era, fondatore della medicina moderna e soprattutto delle regole etiche che non hanno fatto un giro ...

THE OATH:

Al momento di essere ammesso a praticare la medicina, lo prometto e giuro di essere fedele alle leggi dell'onore e della probità.

La mia prima preoccupazione sarà quella di ripristinare, preservare o promuovere la salute in tutti i suoi elementi, fisici e mentali, individuali e sociali.

Rispetterò tutte le persone, la loro autonomia e la loro volontà, senza alcuna discriminazione in base al loro stato o alle loro convinzioni. Interverò per proteggerli se sono indeboliti, vulnerabili o minacciati di integrità o dignità. Anche sotto coercizione, non userò la mia conoscenza contro le leggi dell'umanità.

Informerò i pazienti delle decisioni che stanno prendendo, delle loro ragioni e delle loro conseguenze.
Non ingannerò mai la loro fiducia e non sfrutterò il potere ereditato dalle circostanze per forzare le coscienze.

Mi prenderò cura dei bisognosi e di chiunque me lo chieda. Non sarò influenzato dalla sete di guadagno o dalla ricerca della gloria.

Ammesso (e) nell'intimità della gente, nasconderò i segreti che mi verranno affidati. Ricevuto (e) all'interno delle case, rispetterò i segreti dei focolari e il mio comportamento non servirà a corrompere i costumi.
Farò di tutto per alleviare la sofferenza. Non prolungherò le agonie. Non causerò mai la morte deliberatamente.

Conserverò l'indipendenza necessaria per il compimento della mia missione. Non intraprenderò nulla che superi le mie capacità. Li manterrò e li migliorerò per garantire i migliori servizi che saranno richiesti.

Aiuterò i miei colleghi e le loro famiglie di fronte alle avversità.

Che gli uomini e i miei colleghi mi diano stima se sono fedele alle mie promesse; di essere disonorato e disprezzato se mi manca.