Giovane di Digione colpito dalla meningite: una tensione pericolosa

Il giovane è morto a causa di una forma fulminante e mortale di meningite nella regione di Digione, vittima di un ceppo W, un ceppo molto pericoloso di meningococco. Alla fine del 2016, 3 casi di meningite meningococcica W avevano scatenato una massiccia campagna di vaccinazione.

L'Agenzia regionale della sanità (ARS) Bourgogne-Franche-Comté ha confermato che la morte del 23enne, colpito a dicembre da una forma fulminante di meningite, è ben collegata a un ceppo molto aggressivo di meningococco (ceppo W) .
Un confronto tra il ceppo in questione durante l'epidemia del 2016 nel campus dell'Università di Digione sarà effettuato dal National Reference Center (CNR).

Un anno dopo una campagna di vaccinazione

Questo giovane non era uno studente, ma la sua infezione da meningococco si è verificata un anno dopo 3 casi di meningite meningococcica (sierotipo W), inclusi 2 decessi, avvenuti negli studenti di Digione.
Poiché i 3 studenti non si conoscevano, è stata sollevata la possibilità di contaminazione da parte di un corriere sano, il che ha innescato una massiccia campagna di vaccinazione nel campus universitario di Digione (14.000 studenti). Il vaccino, usato in dose singola, protegge da quattro ceppi meningococcici (sierotipi A, C, Y e W).

Meningite meningococcica

Negli adulti, la meningite si traduce spesso in un'associazione di segni chiamati "sindrome meningea" con mal di testa violento ("mal di testa"), rigidità del collo, febbre alta, intolleranza alla luce. ("Fotofobia") e nausea o vomito.
Possono anche apparire sonnolenza, confusione mentale o persino disturbi della coscienza, nonché segni neurologici localizzati (paralisi oculare) e convulsioni.

Una forma fulminante

La forma che ha portato alla morte è quindi una forma fulminante di meningite meningococcica acuta (o malattia meningococcica invasiva (IMI)). Alcune meningiti meningococciche possono, in effetti, tradursi molto rapidamente in segni di infezione generalizzata ("meningococcemia acuta") con sepsi. Questo è il caso in cui appare una "porpora fulminante" molto seria, con evoluzione molto rapida, con lesioni emorragiche della pelle.
In caso di comparsa in qualsiasi punto della pelle di punti emorragici (punti macchiati di rosso vivo) o di lividi (o "lividi"), non scompaiono alla pressione delle dita, può essere una porpora che deve chiedere aiuto in estrema urgenza.

Diverse centinaia di casi in Francia

Nel 2016 sono state segnalate 526 infezioni invasive da meningococco in Francia. Nel 2017, 19 casi sono stati segnalati nella Borgogna-Franca Contea. La maggior parte dei casi si verifica sporadicamente. Il sierogruppo B era predominante (51,6%), seguito dal sierogruppo C (26,5%), dal sierogruppo Y (12,3%) e dal sierogruppo W (8,9%). La mortalità è stata del 12% in tutti i casi. È più alto in Francia per il sierogruppo W (24% nel 2016).

Contaminazione collettiva

Il meningococco è un germe molto fragile che non sopravvive nell'ambiente ma è trasmesso dalla saliva.
La maggior parte della meningite è contratta in normali condizioni di vita, non correlata a un ricovero o una procedura medica.
Vivere in una comunità chiusa, e soprattutto essere in contatto con una persona con meningite, sono fattori che contribuiscono all'insorgenza della malattia.

Video: Sabino Cassese: Chi alimenta le tensioni accentuando la paura è veramente pericoloso (Ottobre 2019).